Skip to content

App di fotoritocco: consigli per gli utenti

Le app di fotoritocco consentono di applicare effetti speciali mediante “morphing” per invecchiare, ringiovanire o testare un effetto estetico, da una singola immagine dell’utente. Ecco alcuni suggerimenti per gli utenti.

Prima di scaricare l’app

Attenzione alle applicazioni fraudolente  

Scarica questo tipo di app solo da un app-store ufficiale (ad es. AppStore o Google Play). Vai alla pagina di presentazione. Cogli l’occasione per leggere recensioni o commenti negativi.

L’attrattiva o la natura divertente del servizio offerto non devono mettere in ombra eventuali controparti in merito all’utilizzo dei tuoi dati personali. I termini di servizio e l’informativa sulla privacy dell’app ti faranno sapere cosa viene fatto con i tuoi dati.

Un’azienda deve offrire all’utente determinate informazioni , che in particolare devono dirti:

  • se le tue foto sono conservate nell’Unione Europea (UE) o al di fuori dell’UE, nonché il loro periodo di conservazione;
  • se comunicati a terzi (es. partner commerciali, ecc.);
  • se vengono riutilizzati per altri scopi (es. pubblicità, ricerca, ecc.); 
  • e se esiste o meno un modo per esercitare i tuoi diritti GDPR (opposizione, cancellazione, accesso, ecc.).

Quando si usa

Verificare le autorizzazioni richieste dall’applicazione

L’accesso di un’app alla fotocamera e alla libreria significa che l’app può accedere a tutte le foto, non solo a quelle che l’utente desidera inviare. Quando carichi la tua foto, fai attenzione ai messaggi o ai suggerimenti che offrono l’accesso al tuo album completo.  

Fai attenzione alle foto degli altri.

I tuoi colleghi o parenti potrebbero non aver accettato i termini di utilizzo di questa applicazione. Per rispetto della loro privacy e soprattutto se queste foto possono essere rese pubbliche, utilizza l’applicazione solo con foto di te stesso.  

Infine, se condividi foto, tieni presente che possono includere anche metadati, come la geolocalizzazione, l’ora dello scatto o informazioni sul tuo dispositivo.

Dopo aver utilizzato l’app

Alcune app possono essere eseguite in background e raccogliere dati quando non le utilizzi. Ricordarsi di eliminare i diritti dell’applicazione dopo l’uso.

Documentazione allegata

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Comments are closed for this article!

Dal Blog

Articoli Correlati

Il Referente interno

Mansioni riservate alla persona di riferimento e collegamento, tra il Responsabile della Protezione Dati ed il Titolare. Al Referente Privacy sono attribuite almeno le seguenti

Nominare un DPO, 15 buoni motivi.

Il nuovo Regolamento Europeo introduce la figura del Responsabile della Protezione dei Dati, il DPO, sapere perchè e quando nominarlo è importante. Ecco dei buoni

Glossario GDPR

Quando si parla del nuovo Regolamento UE 2016/679 o GDPR (General Data Protection Regulation) si fa riferimento a tutta una serie di nuove definizioni, che

Questo sito utilizza solo ed esclusivamente cookie tecnici per garantirvi una migliore navigazione.