Skip to content

Cronologia di navigazione: perché è utile tenerla sempre pulita.

Che sia su smartphone, tablet o computer, la tua storia è preziosa, può essere usata per la pubblicità mirata. Pensa anche che può essere vista da una persona che utilizza il tuo terminale o da uno sconosciuto che accede al tuo account. Ecco alcune storie che sarebbe utile controllare meglio…

La cronologia del tuo browser…

Perché questo è importante?  Durante la navigazione in un sito Web, nel browser vengono memorizzate molte informazioni: cronologia delle pagine visitate e dei file scaricati, elementi memorizzati nella cache, cookie, password, campi modulo, ecc. Alcuni di questi elementi possono essere studiati da siti e applicazioni di terze parti, per offrirti contenuti personalizzati.

Se desideri limitare la profilazione legata alla cronologia, una delle soluzioni consiste nel cancellare le tracce lasciate durante la tua navigazione.

Su Chrome: apri il browser, digita “Ctrl + H” poi “Cancella dati di navigazione”. Ricordarsi di selezionare “Dall’inizio

Su Internet Explorer“Ctrl + MAIUSC + CANC” elimina quindi seleziona gli elementi che desideri eliminare.

Su Mozilla: Fare clic sul pulsante dei menu  per accedere al pannello dei menu.

Fare clic su Cronologia e successivamente su Cancella la cronologia recente….

Selezionare quali dati eliminare:

Fare clic sul menu a discesa “Intervallo di tempo da cancellare” per scegliere quanta cronologia eliminare (si può scegliere tra l’ultima ora, le ultime due ore, le ultime quattro ore, l’ultima giornata o tutta la cronologia).

…o usa la navigazione privata

Alcuni browser consentono di automatizzare in tutto o in parte questa eliminazione (ad esempio, la cancellazione della cronologia alla chiusura dell’applicazione). È anche possibile utilizzare un’opzione di navigazione privata. Quando lo attivi, diversi tipi di dati non vengono registrati: pagine visitate, dati del modulo, barra di ricerca, password, elenco dei download, cookie e file temporanei.

  • Su Chrome: MAIUSC+CTRL+N,
  • Su Firefox e Internet Explorer:  CTRL+MAIUSC+P,
  • Sul tuo iPhone, iPad o iPod touchapri Safari, quindi tocca il pulsante [menu]. Toccare Privato per abilitare la navigazione privata. L’interfaccia di Safari diventa più scura.

La cronologia del tuo motore di ricerca

Perché questo è importante?  Le tue richieste vengono registrate e potrebbero riapparire in una richiesta futura quando digiti le prime lettere dalla tastiera o dallo smartphone. A differenza della cronologia del browser, la cronologia del motore di ricerca non è memorizzata sul dispositivo. È memorizzato sui server del motore di ricerca, il che spiega perché è accessibile dai vari terminali. La maggior parte delle volte, questa cronologia è associata al tuo account di connessione sul motore di ricerca utilizzato. Per impostazione predefinita, è abilitato un periodo di conservazione abbastanza lungo (diversi mesi). Una funzione intuitiva ma che può svelare vecchie ricerche.

Su Google:  per disattivare la cronologia delle ricerche, vai su  questa pagina  e fai clic sull’ingranaggio, impostazioni quindi sospendi e infine “disattiva”.

Su Bing  : vai alla  scheda della cronologia,  quindi “elimina tutto” 

Si noti  che alcuni motori di ricerca non prevedono la memorizzazione della cronologia delle ricerche al loro livello (ad esempio  DuckduckGo o Qwant ).

La cronologia di geolocalizzazione del tuo smartphone…

Perché questo è importante?  La stragrande maggioranza dei telefoni attuali ha una funzione di geolocalizzazione. Circa il 30% delle applicazioni mobili utilizza la geolocalizzazione, a volte più volte al minuto. Le informazioni messe a disposizione di queste applicazioni possono essere utilizzate per dedurre le abitudini e gli stili di vita degli utenti (luoghi di vita e di lavoro, abitudini di presenza, mobilità, presenza presso strutture sanitarie o luoghi di culto).

  • Sul tuo smartphone Android  : puoi disattivare la cronologia della geolocalizzazione andando sulla  dashboard e cliccando su “sospendi” oppure puoi disattivare la geolocalizzazione in tempo reale nel menu “Impostazioni Google/posizione/disattiva”.
  • Sul tuo iPhone: puoi regolare la geolocalizzazione per ogni applicazione. Le impostazioni consentono di scegliere se l’applicazione può accedere “sempre” alla posizione o “solo se l’app è in esecuzione”.
  • Su Windows: la geolocalizzazione è disabilitata di default per ogni utente. Se questa opzione è attivata, vai al tuo pannello di controllo, clicca sulla scheda “privacy/Privacy” quindi disattiva tutti i servizi di localizzazione disponibili, incluso il servizio di localizzazione di Windows.

La cronologia dei post di Facebook o delle pagine “mi piace”

Perché questo è importante?  La cronologia dei tuoi post/azioni si sta accumulando. Se esegui 5 azioni al giorno, la cronologia registrerà più di 1.800 azioni durante l’intero anno. Alcuni di essi potrebbero riguardare vecchie pubblicazioni pubblicate in modalità “pubblica” e di cui potresti pentirti…

Su Facebook: vai al tuo profilo. Sul banner della tua foto, fai clic  poi “impostazioni e privacy”, “registro attività” cosi avrai una visione completa delle tue attività Su Facebook come su altri social network, si consiglia di pubblicare solo all’attenzione di un pubblico ristretto.

La cronologia dei video che hai visto…

Perché questo è importante?  Se hai eseguito l’accesso a un account YouTube/Google, il servizio salva la cronologia dei video che guardi per impostazione predefinita. Puoi disabilitare questa funzione per motivi di privacy o per impedire a qualcuno di imbattersi accidentalmente in questa cronologia.

  • Sull’applicazione Dailymotion: clicca sul pulsante “Menu” in alto a sinistra, clicca su “cronologia”, quindi sul cestino e conferma l’eliminazione.
  • Su Youtube: vai alla cronologia dei video visti, quindi “elimina”/”disattiva tutta la cronologia”. C’è anche un’opzione per disabilitare la cronologia video cercata.

La maggior parte dei servizi online offre una cronologia:

La cronologia delle tue conversazioni private: tornare ad essa ti permette di cancellare le conversazioni che non vuoi mantenere online. Su Facebook: apri lo scambio cliccandoci sopra, clicca tramite il pulsante “azioni” in alto quindi seleziona “Elimina conversazione” o “Elimina messaggi” (per eliminare una selezione di messaggi).

Nota: l’eliminazione di un messaggio o di una conversazione dalla tua casella di posta non lo elimina dalla casella di posta del tuo amico. Non puoi eliminare i messaggi inviati o ricevuti dalla posta in arrivo di un amico.

  • Lo storico dei tuoi acquisti online: tornare indietro ti permetterà anche di verificare se le tue coordinate bancarie sono ancora salvate e se sono aggiornate.
  • La cronologia del tuo assistente connesso: quando utilizzi un assistente connesso, vai regolarmente alla dashboard dell’applicazione mobile per eliminare la cronologia delle richieste vocali. 
  • La cronologia dei tuoi Tweet: è probabile che i messaggi pubblicati su Twitter vengano referenziati dai motori di ricerca. Se utilizzi un account nominativo, una semplice ricerca sul tuo nome e cognome può rivelare vecchi discorsi o contenuti imbarazzanti.

Documentazione allegata

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Comments are closed for this article!

Dal Blog

Articoli Correlati

Il Referente interno

Mansioni riservate alla persona di riferimento e collegamento, tra il Responsabile della Protezione Dati ed il Titolare. Al Referente Privacy sono attribuite almeno le seguenti

Nominare un DPO, 15 buoni motivi.

Il nuovo Regolamento Europeo introduce la figura del Responsabile della Protezione dei Dati, il DPO, sapere perchè e quando nominarlo è importante. Ecco dei buoni

Glossario GDPR

Quando si parla del nuovo Regolamento UE 2016/679 o GDPR (General Data Protection Regulation) si fa riferimento a tutta una serie di nuove definizioni, che

Questo sito utilizza solo ed esclusivamente cookie tecnici per garantirvi una migliore navigazione.