Skip to content

I social network: quali informazioni sono memorizzate e come fare per avere un elenco dettagliato.

La maggior parte dei social network ti offre di scaricare una cartella di archivio contenente le tue vecchie pubblicazioni, messaggi, documenti e informazioni di cui potresti esserti dimenticato. Perché e come utilizzare questa funzione?

Qual è il punto

Alcune piattaforme ti offrono, in pochi click e senza particolari conoscenze tecniche, di scaricare un archivio contenente in tutto o in parte i dati memorizzati su di te.  Queste informazioni possono essere utili per:

  • scoprire quali informazioni ha su di te un servizio dopo diversi anni di utilizzo;
  • vedere se il servizio online sta utilizzando dati che pensavi di aver cancellato;
  • riutilizzare le informazioni per altri usi personali.

Quale formato scegliere

Quando le piattaforme di contenuti inviano set di dati su di te, a volte ti offrono la possibilità di scegliere tra diversi formati, inclusi PDF, JSON, XML, CSV, HTML. Questi formati sono leggibili dalla maggior parte delle macchine, ma alcuni richiedono più conoscenze per essere utilizzati.

  1. Il formato HTML consente di visualizzare i dati sotto forma di una pagina Web interattiva.
  2. Il formato PDF fornisce una panoramica dei dati offerti dalla piattaforma.
  3. I formati JSON , XML e CSV richiedono la conoscenza degli strumenti di manipolazione dei dati (foglio elettronico, database, ecc.) e si rivolgono maggiormente ai professionisti.

Esercita il tuo diritto alla portabilità

Questo nuovo diritto previsto dal GDPR ti consente di ottenere una copia di tutti, o parte dei tuoi dati, in un formato interoperabile (cioè che permette l’interscambio) al fine di riutilizzarli in un altro contesto. Ad esempio, il download dei dati dalla tua agenda online, ti consentirà di riutilizzarli in un’altra agenda o in un contesto completamente diverso. Vediamo come esercitare il tuo diritto alla portabilità. 

Facebook

La procedura

  • Vai alle impostazioni del tuo account;
  • Nella colonna sinistra, clicca su Le tue informazioni su Facebook;
  • Accanto a Scarica le tue informazioni, clicca su Visualizza;
  • Per aggiungere o rimuovere categorie di dati dalla tua richiesta, clicca sulle caselle sul lato destro di Facebook;
  • Seleziona altre opzioni, tra cui:
    • il formato della tua richiesta di download;
    • la qualità di foto, video e altri file multimediali;
    • un intervallo di date specifico per le informazioni. Se non selezioni un intervallo di date, richiedi tutte le informazioni relative alle categorie selezionate;
  • Clicca su Crea il file per confermare la richiesta di download;
  • Quali dati sono a tua disposizione? 
    • Informazioni sul profilo: i tuoi legami familiari, le pagine/gruppi “mi piace” e i luoghi dalla tua registrazione;
    • contatti telefonici a cui Facebook ha avuto accesso;
    • il registro dei tuoi post, testi, commenti, Mi piace, condivisioni e messaggi pubblici dei tuoi amici;
    • le tue foto e i tuoi video;
    • i tuoi amici e amici eliminati o negati;
    • messaggi privati ​​inviati ai tuoi amici ed ex amici;
    • gli eventi a cui hai partecipato.
    • lo stato del tuo account cambia e il corrispondente indirizzo IP;
    • temi pubblicitari associati al tuo profilo;
    • applicazioni installate;
    • luoghi creati.

Instagram

La procedura

  • Connettiti dal tuo computer o vai alla sezione “opzioni” della tua applicazione mobile;
  • Clicca su “download dati” quindi inserisci il tuo indirizzo e-mail e la password del tuo account;
  • Riceverai quindi un’e-mail contenente un collegamento a un archivio da scaricare.

L’archivio non contiene solo foto e video, ma anche messaggi privati, Mi piace, commenti lasciati sotto i video, persone che segui e quelle che hai bloccato. La raccolta e l’invio di questi dati possono richiedere fino a 48 ore.

WhatsApp

La procedura

  • Vai alla tua applicazione WhatsApp;
  • Fare clic su Parametri/Impostazioni > Account > Richiedi informazioni sull’account;
  • Tocca Richiedi rapporto;
  • La richiesta inviata appare sullo schermo;

Il ritardo indicato da WhatsApp è di 3 giorni;

WhatsApp offre una pagina dedicata con informazioni aggiuntive.

Snapchat

La procedura

  • Vai al sito Web dell’app;
  • Fare clic sulla scheda “I miei dati”;
  • Quindi “invia la mia richiesta”;
  • Riceverai un’e-mail contenente il link per il download dell’archivio;

Quali dati sono a tua disposizione?

  • Cronologia degli accessi e informazioni sull’account;
  • Cronologia degli snap (ricevuti/inviati);
  • cronologia chat (ricevuta/inviata);
  • storico acquisti (es. geofiltri);
  • Cronologia del supporto di Snapchat;
  • profilo utente (coinvolgimento, pubblicità con cui hai interagito, interessi, ecc.);
  • amici (richieste inviate, utenti bloccati o cancellati, ecc.); 
  • classifica (numero di storie visualizzate, ecc.);
  • cronologia dell’account (modifiche a password, nickname, ecc.);
  • cronologia delle posizioni;
  • cronologia delle ricerche;
  • storia della condizione;
  • Abbonamenti Bitmoji

Twitter

La procedura

  1. Accedi alle impostazioni del tuo account cliccando sull’icona del profilo in alto a destra nella pagina e selezionando “impostazioni” dal menu a tendina;
  2. Clicca su “Richiedi il tuo archivio”;
  3. Una volta che il download è pronto, riceverai un’e-mail contenente un link per il download;
  4. Fai clic sul pulsante “Scarica ora” per scaricare il file .zip del tuo archivio Twitter;
  5. Decomprimi il file e clicca su index.html per visualizzare l’archivio nel browser che preferisci;

Quali dati sono a tua disposizione?

Solo i tweet sono messi a tua disposizione come utente. Una funzione comunque utile per accedere più facilmente ai tuoi primi tweet o individuare le parole che hai usato nei tuoi vecchi tweet. 

TRUCCO

Su un browser, un documento di testo o un PDF, usa la scorciatoia “Ctrl” + “F” per cercare utilizzando una parola chiave.

Linkedin

La procedura

  • Vai alla pagina delle preferenze e della privacy ;
  • Clicca sulla scheda “Privacy” nella parte superiore della pagina;
  • Nella sezione “Come LinkedIn utilizza i tuoi dati”, fai clic su “modifica” accanto a “carica i tuoi dati”.
  • Seleziona le informazioni desiderate quindi “scarica”.
  • Per motivi di sicurezza, ti potrebbe essere chiesto di identificarti nuovamente.
  • In pochi minuti riceverai un’e-mail con un link per il download.

Quali dati sono a tua disposizione?

Linkedin offre una tabella che riassume le categorie di dati raccolti.

Google (Youtube, Drive, Maps, ecc.)

La procedura

  • Vai al link che porta al servizio “Takeout”;
  • Seleziona i dati da scaricare;
  • Seleziona i formati;
  • Fare clic su “Avanti”;
  • Personalizza il formato dell’archivio (.Zip) e la modalità di invio.
  • Quindi “crea archivio”.

Quali dati sono a tua disposizione?

Tutto dipende dal fatto che la cronologia delle attività sia attivata o meno e dall’utilizzo di determinati servizi aggiuntivi. 

  1. I luoghi visitati;
  2. i siti che hai visitato;
  3. il tuo profilo commerciale articolato per centri di interesse;
  4. video guardati su Youtube;
  5. il tuo calendario se lo sincronizzi regolarmente con i servizi Google;
  6. documenti presenti su Cloud Drive e quelli già cancellati;
  7. email ricevute ed eliminate

Apple

Apple ti consente di ottenere una copia dei tuoi dati, correggerli, disattivare il tuo account ed eliminarli. 

La procedura

  • Vai su https://privacy.apple.com ;
  • Seleziona il tipo di file che desideri ottenere;
  • Quindi scegli la dimensione del tuo file di download;

Per elaborare la tua richiesta è necessario un periodo di circa sette giorni. 

Quali dati sono a tua disposizione? 

  • Dati sull’attività e sull’utilizzo dell’app (formati JSON, CSV, PDF, ecc.);
  • documenti, foto e video archiviati online;
  • elenco contatti, calendario, segnalibri ed e-mail; 
  • cronologia degli acquisti su App Store;
  • supporto cronologia dei contatti;
  • eccetera

Documentazione allegata

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Comments are closed for this article!

Dal Blog

Articoli Correlati

Il Referente interno

Mansioni riservate alla persona di riferimento e collegamento, tra il Responsabile della Protezione Dati ed il Titolare. Al Referente Privacy sono attribuite almeno le seguenti

Nominare un DPO, 15 buoni motivi.

Il nuovo Regolamento Europeo introduce la figura del Responsabile della Protezione dei Dati, il DPO, sapere perchè e quando nominarlo è importante. Ecco dei buoni

Glossario GDPR

Quando si parla del nuovo Regolamento UE 2016/679 o GDPR (General Data Protection Regulation) si fa riferimento a tutta una serie di nuove definizioni, che

Questo sito utilizza solo ed esclusivamente cookie tecnici per garantirvi una migliore navigazione.