Skip to content

ISEE 2016: ricorda la scadenza del 15 gennaio 2017

banneriseeIl 15 gennaio 2017 decade la validità dalla dichiarazione ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente) , sottoscritta nel 2016. Come infatti stabilito dalla riforma avvenuta nel 2015, la scadenza è unica ed è fissata al 15 gennaio dell’anno successivo alla compilazione. L’ISEE consente ai contribuenti a basso reddito, di accedere a prestazioni sociali e servizi di utilità pubblica a condizioni agevolate. E’ quindi determinante avere sempre la dichiarazione in corso di validità, per poter richiedere i vari bonus attivi, sia da parte del Comune di appartenenza, che da parte dell’INPS, nel corso dell’anno.

La DSU (dichiarazione Sostitutiva Unica) attesta la fascia di reddito familiare ed è stabilito su nuovi criteri di calcolo, tali da garantire maggiore equità e trasparenza nei confronti delle famiglie che con un reddito basso, presentano le varie domande di assistenza, quali assegni di maternità, assegni al nucleo famigliare, iscrizioni gratuite o ridotte agli asili nido o riduzione delle tasse universitarie, esenzioni dai ticket sanitari, bonus gas ed energia elettrica ecc.

La compilazione dell’ISEE ed il rilascio della DSU, può essere richiesta tramite CAF, Patronati, commercialisti o direttamente sul sito INPS, attraverso l’accesso ai sistemi telematici (con PIN personale, SPID o Carta Nazionale dei Servizi o CNS).