Skip to content

Password: come renderla sicura.

Per accedere ai nostri account online, utilizziamo spesso password “deboli” o la stessa password su più account. Ecco alcuni suggerimenti per gestire le tue password personali in modo sicuro.

Banca, e-commerce, e-mail, documenti, amministrazione: tanti passaggi della nostra quotidianità passano ormai attraverso Internet e la creazione di conti sui vari siti. Molti di questi spazi privati ​​contengono informazioni riservate che non dovrebbero essere messe a disposizione di persone non autorizzate.

Per una password sicura devi…

  • Una buona password deve contenere almeno 12 caratteri e 4 tipi diversi: minuscolo, maiuscolo, numeri e caratteri speciali;
  • Nessuno dovrebbe indovinare la tua password dal nome del tuo cane o dal tuo film preferito. Idem per il codice del tuo cellulare: preferisci un numero causale ad una data;
  • Per evitare attacchi a cascata, ciascuno dei tuoi account online sensibili (banca, messaggistica, social network, ecc.), deve essere protetto con una password specifica e univoca;
  • I post-it, i file di testo, il tuo smartphone o la tua casella di posta, non sono progettati per proteggere l’archiviazione delle tue password. Ricorda inoltre di non salvarli mai nel browser di un computer condiviso;
  • Quando il servizio te lo propone, attiva la doppia autenticazione. Se qualcuno si collega al tuo account da un terminale sconosciuto, il sito ti avvisa tramite SMS/e-mail. Sei libero di consentire o negare l’accesso!
  • Fai lavorare i tuoi neuroni: memorizza una frase e poi usa la prima lettera di ogni parola per creare la tua password. La frase deve contenere numeri e caratteri speciali;
  • Utilizza un gestore di password o un portachiavi crittografato per archiviare le tue password in modo sicuro. Dovrai solo ricordare una password per accedere a tutti i tuoi documenti.

Documentazione allegata

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Comments are closed for this article!

Dal Blog

Articoli Correlati

Il Referente interno

Mansioni riservate alla persona di riferimento e collegamento, tra il Responsabile della Protezione Dati ed il Titolare. Al Referente Privacy sono attribuite almeno le seguenti

Nominare un DPO, 15 buoni motivi.

Il nuovo Regolamento Europeo introduce la figura del Responsabile della Protezione dei Dati, il DPO, sapere perchè e quando nominarlo è importante. Ecco dei buoni

Glossario GDPR

Quando si parla del nuovo Regolamento UE 2016/679 o GDPR (General Data Protection Regulation) si fa riferimento a tutta una serie di nuove definizioni, che

Questo sito utilizza solo ed esclusivamente cookie tecnici per garantirvi una migliore navigazione.